Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
Corso di Laurea Triennale in Economia e Commercio

Presentazione del corso

La Laurea

Il Corso ha un tronco comune di attività didattiche, base e caratterizzanti, e due curricula differenziati che permettono di rafforzare la formazione di economista entro due principali ambiti culturali e professionali.

Il curriculum di Economia e commercio consente la formazione di specialisti junior con competenze in scienze economiche, commerciali, bancarie e giuridiche. Tali competenze possono essere impiegate all’interno di profili professionali quali:

  • analista di mercato in centri studi pubblici o privati;
  • figure impiegatizie in enti preposti alla regolazione economica dei mercati, alla regolazione o la fornitura di servizi pubblici, all’integrazione fra sistemi produttivi, alla tutela dell’ambiente e del territorio;
  • ruoli impiegatizi in associazioni di settore, in sindacati e altri enti di rappresentanza delle imprese;
  • consulente libero professionale al servizio di imprese o enti pubblici;
  • funzionario di banca o altro ente creditizio e finanziario;
  • ruoli preposti alla divulgazione della cultura economica.

 

Il curriculum di Economia e Turismo mira alla formazione di economisti con competenze specifiche in un settore di particolare rilevanza dell’economia italiana, rispondendo all’esigenza di creare profili professionali che possano ricoprire ruoli in enti, associazioni e organizzazioni nazionali e regionali responsabili delle politiche del turismo e in enti di ricerca oltre che una vasta gamma di posizioni lavorative di carattere dirigenziale presso le imprese del settore, con particolare riferimento al comparto congressuale, alberghiero, del tour operating e dell'intermediazione turistica.

Il CdS permette la continuazione degli studi nell’ambito di lauree magistrali, in particolare in quelle di area economica, ma ha la flessibilità sufficiente per garantire la possibilità di accesso senza debiti curriculari a tutte le Lauree Magistrali della Scuola di Economia e Management dell’Università di Firenze.

Brochure di presentazione del Corso 2016/17 - ultimo aggiornamento maggio 2016 (PDF)

 

Ammissione al Corso

Per l'ammissione al corso è necessario sostenere una prova di verifica delle conoscenze di ingresso (test di autovalutazione), finalizzata alla verifica della preparazione di base degli studenti. La prova prevede quesiti suddivisi in tre aree: elementi di logica, comprensione verbale, elementi di matematica; si tiene presso il Campus di Novoli (via delle Pandette) all’inizio di ogni anno accademico e più volte durante l’a.a. stesso. Ulteriori informazioni sulla prova sono disponibili sul sito della Scuola di Economia e Management al seguente link.

 

Orientamento al lavoro
Il Corso di laurea prevede la possibilità di svolgere uno stage presso aziende pubbliche o private. Come previsto dalla legge e regolato da apposite convenzioni, il CdS permette di accedere alle prove di abilitazione per essere iscritto all’Albo junior di consulente del lavoro e all’Albo di esperto contabile. Per ottenere l’esonero della prima prova dell’Esame di stato per esperto contabile è necessario inserire nel proprio Piano di Studio almeno 24 cfu del settore scientifico disciplinare SECS-P/07 e almeno 15 CFU scelti tra i settori scientifico disciplinari SECS-P/08, SECSP/09, SECS-P/10, SECS-P/11.

 

Gli insegnamenti

I crediti formativi universitari (CFU) da acquisire per raggiungere la laurea sono 180. 

Il corso prevede due curricula: "Economia e commercio" e "Economia e Turismo". Dopo un primo anno (e parte del secondo) con materie di base comuni, sono previste differenziazioni a seconda del percorso scelto. Gli insegnamenti comuni sono volti alla formazione di alcune competenze e conoscenze basilari per ogni laureato del Corso, nelle aree disciplinari economica, giuridica, aziendale, e in alcune aree trasversali. Gli studenti possono articolare il proprio piano di studio operando attente scelte e utilizzando i crediti della scelta libera in modo tale da privilegiare una preparazione di tipo generale oppure più orientata verso studi economici, giuridici o aziendali. 

                                                                                                                                 

Modalità di frequenza

Frequenza NON obbligatoria

 

Prova finale di laurea

La prova finale, obbligatoria, consiste in un elaborato redatto su un tema concordato con un docente del Corso di laurea, che svolge la funzione di tutor (relatore). Alla prova finale sono riservati 3 CFU. Lo studente potrà fare richiesta di collegare l’attività riconducibile alla prova finale con attività di tirocinio o con moduli di attività formative che possano essere preparatorie alla redazione dell’elaborato ed alla sua discussione. Obiettivo della prova finale è dare allo studente l’opportunità di dimostrare, attraverso la redazione dell’elaborato e la sua discussione, di aver maturato le competenze che corrispondono agli obiettivi formativi propri del CdS.

Per essere ammessi alla prova finale è necessario aver prima conseguito tutti i crediti relativi alle altre attività formative previste dal piano di studi approvato dal CdS. Ulteriori informazioni sulla procedura possono essere trovate qui. I criteri per la determinazioe del voto finale di laurea possono essere letti all'art. 2 dell'apposito  regolamento di Scuola.

 
ultimo aggiornamento: 17-Set-2017
UniFI Scuola di Economia e Management Home Page

Inizio pagina